La Collezione Lineapiù Knit Art Primavera-Estate 2018

La nuova collezione Lineapiù Knit Art per la primavera-estate 2018 si presenta colorata, fresca, geometrica, raffinata, ricercata, euforica e armoniosamente naturale.

 

I filati sono fantasiosi e innovativi in costruzioni e texture, si ispirano a tutti quegli elementi che rendono la stagione estiva divertente, rilassante e piacevole. La ricchezza e la diversità della collezione dilettano la sensibilità del gusto.

Il mare e la sabbia, l’acqua, le onde, i ciottoli propongono superfici, stampe e sperimentazioni grafiche.

L’arido deserto, le dune, la terra esposta al sole caldo suggeriscono irregolarità, fiammature, imperfezioni volutamente studiate, aspetti secchi e dalla mano asciutta.

La tendenza naturale si mostra pulita, lucente, delicata. Fibre quali il lino, il cotone, il bamboo, la seta filano titoli rimpiccioliti, eleganti e leggeri.

Le ceramiche e le bianche porcellane ispirano filati che lavorati con curiosa inventiva ricordano  maioliche decorative dalla superfice liscia, compatta e smaltata.

 

Tratti fantasia, piccoli nodini, soffici tagliati e gentili vrilè muovono le superfici.

Viscosa, seta e poliestere giocano insieme per creare lucenti trasparenze, leggeri imbottiti e righe colorate. E infine il lurex luccica vistosamente ed esalta le fibre con cui si intreccia.

Il colore ha un approccio molto grafico nella stagione che Lineapiù Knit Art presenta: graffiature, spruzzature degradè, melangiature e colori a tratti volontariamente evidenziati.

La tendenza naturale si fa più lussuosa nei toni della terra e della pelle. La ricca palette dei naturali si tinge di cipria, sabbia, phard, importanti rosa e trasparenti verdi acqua.

I marroni sono luminosi, gli arancioni brillanti.

I toni pastello sono fluidi, accesi come se fossero illuminati da neon.

Una vasta gamma di caldi scuri contrasta i toni frizzanti e splendenti del giallo, del verde, del fucsia e dei rossi bruciati e intensi.

In particolar modo la collezione presenta:

 

IKAT: l’immagine e la superficie del rattan ricreata attraverso una struttura piatta e volutamente maltinta dalla mano leggermente gommata.

KÉRAMOS: dal greco antico κέρᾰμος  (kéramos) questo filato, lineare e rotondo, si ispira alla bellezza smaltata e decorata della ceramica.

TAG: tubolare dalla mano crêpe per un effetto denim screziato.

ROPE: l’immagine del mare che nel tempo consuma e sfilaccia le cime dei pescatori che annodano le loro piccole e furbe imbarcazioni ispira un filato fiammato e sfrangiato.

PROJECT: come uno scrupoloso progetto di una struttura metallica nasce il filato Project, una elegante rete di seta che ingabbia una piattina di lurex.