La Collezione Lineapiù Knit Art Autunno-Inverno 2018-2019

La NATURA e la CITTÀ sono le tele sulle quali è stata disegnata la nuova collezione Lineapiù Knit Art autunno inverno 2018/2019 che verrà presentata all’81° edizione di Pitti Filati.  Ricca nelle fibre, nelle costruzioni ed intensa nei colori, questa collezione si ispira ai paesaggi naturali che rappresentano la meravigliosa imperfezione della natura scompigliata dal vento, disordinata dalle intemperie, bagnata dalla pioggia e cristallizzata dal gelo.

Le superfici sono irregolari e fantasiose oppure più semplici ma dalla ricerca materica molto interessante. 

I ciuffetti dei fiori autunnali suggeriscono bouclè multicolor; gli alberi e i tronchi ispirano ritorti più semplici; il ghiaccio sui rami disegna nodini e grumetti di fibre.

L’effetto pelliccia si allontana dai lunghi tagliati ed è interpretato attraverso garzati più o meno lunghi, più o meno intensi, stropicciati o a ciocche.

La città di giorno e di notte mostra le sue infinite sfaccettature: le superfici variopinte che si rincorrono nella frenesia del quotidiano, gli scatti di colore che si accavallano e si accostano tra loro.

La visione industriale, delle zone pulsanti di lavoro, ispira finissimi tweed, infeltriti e superfici più severe. Lo smog e la nebbia suggeriscono leggeri garzati, fibre di lana libere e arruffate, ombreggiature sottolineate dalla scelta attenta del colore.

E poi la “Street art”, giovane, frizzante, energica e colorata dei graffiti, dei murales e delle bombolette spray, degli adesivi artistici e della vernice macchia sontuosi mohair e alpaca intrecciati con viscosa e seta.

L’atmosfera dei grandi balli di città rievoca luce e sfarzo: le fibre costruiscono filati di un certo spessore che, per aspetto ed effetto, somigliano al velluto e sono fluidi e cangianti al movimento.

La luce dei metalli brilla in modo discreto e curiosamente imbarazzato, nascosto tra la lana e l’alpaca.

Anche la tendenza colori dell’autunno inverno 2018/19 celebra la natura e la città: un’intera palette molto intensa, forte, sgargiante.

I toni crudi e profondi dei paesaggi autunnali si accendono in maniera provocatoria con colori più accesi.

I verdi e i marroni sono ricchi e regalano un senso di confort e calore.

I gialli, i fucsia e i rossi diventano piccanti dando vitalità giovanile alla stagione. I colori classici, invece, assumono una caratteristica soft e nebbiosa. Sono offuscati da un filtro quasi vintage e retrò,  di calma e sofisticatezza.

Accanto ai colori della natura si tinge una palette urban e sportiva ispirata alle luci della città, ai segnali e ai grattacieli, alle impalcature e alle vetrine: grigi flanella e grigi asfalto  molto mascolini, rossi e blu sportivi, arancioni allegri e grintosi.

In particolar modo la collezione presenta:

GERMOGLIO: interessante mix materico di viscosa bamboo in tutto il suo naturale aspetto e lana, che l’ abbraccia, rendendo la mano invernale.

REVIVAL: il nome stesso del filato punta l’attenzione sul cotone riciclato, fibra all’avanguardia della sostenibilità e quindi con minore impatto ambientale.

BLUSH: soffilo leggero, vaporoso e soffice. Come se ciuffi di nuvole fossero stati rilegati assieme per filarlo.

MESSAGE: piccoli, continui e disordinati vrilè scrivono un messaggio sulla lana creando un vivace contrasto con la coloritura di fondo.

OPERA: un finissimo tagliatino cangiante al movimento, elegante e sontuoso per la sua luce, fluido come velluto.