ECKHAUS LATTA di MIKE ECKHAUS e ZOE LATTA è il vincitore della Quarta Edizione del Talents Lineapiù

ECKHAUS LATTA è un marchio americano fondato nel 2011 da Mike Eckhaus e Zoe Latta.
La coppia di giovani stilisti si è incontrata al Rhode Island School of Design dove ha studiato Scultura e Textile design per poi fondare il proprio brand con base a Los Angeles e New York.

Attivi sulla scena non solo con sfilate ma anche con una spiccata sensibilità che li porta ad esplorare temi collaterali come installazioni, performances e progetti collaterali, hanno sviluppato progetti di collaborazione nei settori del gioiello e audiovisivi con numerosi artisti, nonché collaborazioni con Nike e Camper per la realizzazione di calzature.

ECKHAUS LATTA ha esposto progetti, video e installazioni anche presso istituzioni d'arte di tutto il mondo tra cui la 55a Biennale di Venezia, Kraupa -Tuskany Zeidler Gallery (Berlino), Gavin Brown's Enterprise (NYC), The New Museum (NYC), The Museum of Art and Design ( NYC), Galerie Isabella Bortolozzi (Berlino), MOCA (LA), MoMA PS1 (NYC), The Hammer Museum (LA) e il Whitney Museum of American Art (NYC).

 

A BARBARA CASASOLA va la menzione d'onore per la Quarta Edizione del Talents Lineapiù

La novità di questa Quarta edizione del Talents Lineapiù è l’attribuzione di una menzione d’onore assegnata alla stilista Barbara Casasola: nata in Brasile, con sede a Firenze, la designer fonda l’omonimo brand nel 2012.
Laureata summa cum laude all’Istituto Marangoni di Milano ha fatto esperienza nella maglieria donna presso Roberto Cavalli a Firenze, prima di avviare la propria etichetta. 

La costante crescita del brand ha portato ad un successo commerciale e critico internazionale sancito anche dalla vittoria del premio “Guest Women’s Wear Designer” nel 2014 a Pitti Uomo, e “Breakthrough Designer of the Year” nel 2015 ai WGSN Global Fashion Awards.

 

FROY di ARMAN AVETIKYAN è il vincitore della Terza Edizione del Talents Lineapiù

Il giovane designer armeno è risultato il più votato dai membri del comitato scientifico al termine del processo di selezione che ha visto ammessi alla fase finale numerosi brand provenienti da tutto il mondo.

Arman Avetikyan nasce in Armenia nel 1989. All'età di otto anni si trasferisce in Russia dove studia architettura per poi specializzarsi e laurearsi in Fashion Design alla Moscow State University of Design and Technology. Dopo un anno di modellistica inizia a lavorare in un maglificio.
Grazie alla sua passione per la maglieria, nel 2009 disegna la sua prima collezione per il marchio Froy: una linea di capi in maglia caratterizzati da una peculiare identità visiva, un mix tra la tradizionale simbologia russa e l’innovazione delle tendenze contemporanee.
Lavorando esclusivamente con fibre tessili provenienti dall’Italia, Froy si fa conoscere per l’originale combinazione di alta qualità, grande comfort e forte riconoscibilità.

Nel 2014 si trasferisce in Italia dove continua gli studi presso il politecnico di Milano laureandosi in design della maglieria e dedicandosi a sviluppare il suo brand. 

La collaborazione con Lineapiù Italia comincerà con una sessione di ricerca presso l’Archivio Storico, per la selezione dei filati necessari alla creazione del campionario per la prima delle sei collezioni previste dal programma di sostegno. 

 

MARCO RAMBALDI è il vincitore della Seconda Edizione del Talents Lineapiù

Vincitore della Seconda Edizione del Talents Lineapiù, Marco Rambaldi presenta la sua collezione per l'Autunno Inverno 2019-2020, la prima in colleborazione con Lineapiù Italia, all'Arengario in Piazza Duomo a Milano durante la Fashion Week.

La collezione trae il suo punto di partenza dal lavoro di Marcella Campagnano raccolto nel libro “RUOLI” del 1974.
Il volume fotografico muove dal radicalismo femminista degli anni Settanta raffigurando donne che, con trucchi e travestimenti, interpretano i vari ruoli che il sociale impone loro, muovendo così una critica diretta ai limiti e alle ristrettezze di una società precostituita e maschilista.

Ogni outfit rappresenta un diverso prototipo di donna: la manager, l’amante, l’attivista, la prostituta, la transessuale, la studentessa, l’eroina. Raffigurazioni volutamente non coerenti di quanto il femminile oggi sia sempre più un territorio di ricerca, in molta parte ancora da esplorare.
L’impianto formale parte dalle regole del guardaroba maschile tramite la riscoperta di costruzioni sartoriali classiche e passa attraverso l’allegria del femminile più puro. Cappotti e giacche sono realizzati a regola d’arte e con ampia cura per i dettagli, mentre abiti e maglieria sono sempre stampati e realizzati con la tecnica dello jacquard.

La decorazione è come sempre estremamente articolata attraverso l’ormai ricorrente stampa collage, il disegno pavone, utilizzato sia sul tessuto che sulla maglieria, le scritte con i ruoli femminili e lo jacquard su tessuto che rappresenta un groviglio di corpi e visi.

Le collezioni Marco Rambaldi sono autoprodotte, la maglieria è in licenza da Effe Creazioni srl.

 

GABRIELA BRAGA RODRIGUEZ è la vincitrice della Prima Edizione del Talents Lineapiù

Nata in Brasile 26 anni fa, Gabriela Braga Rodrigues si è laureata in Fashion Design all’università di San Paolo; in seguito ha partecipato al Master in Creative Knitwear presso l’Accademia Costume e Moda di Roma ottenendo la sponsorizzazione di United Colors Of Benetton per la collezione di chiusura del Master.

Nel 2014 ha fondato il suo brand Gabrielab, caratterizzato dalla produzione di capi in maglieria con un pronunciato rapporto tra alta tecnologia, fantasie ricercate e tinte d’ispirazione artistica. 
Con 4 collezioni all’attivo, Gabrielab è distribuito in Cina (Alter, Shu Lam, Design for u), Giappone (Seibu Shibuya, Viastique, Love Trip, Cry), Italia (Luisa Via Roma) e Brasile (in numerosi punti vendita). Ha presentato le sue collezioni alla Vancouver Fashion Week, ed espone in showroom a Milano, San Paolo, Shangai e Tokyo.